Capitolo I

Le formule brevi che si esauriscono nella lunghezza di un post non possono essere esaustive. Come farsi notare sul web è un argomento ghiotto, complesso e per fortuna così interessante e divertente che può conquistare per un certo numero di ‘puntate’.

Da dove partiamo dunque?

 

Dall’esigenza e dal desiderio, di farsi notare sul web.

Esigenza e desiderio che non scaturiscono (almeno non solo!) da vanità più o meno comprensibili e apprezzabili, ma semplicemente dalla realtà. Viviamo un mondo e un tempo in cui la visibilità in rete è necessaria o utile o piacevole.

Perché? Perché sono un mondo e un tempo connessi. Perennemente connessi. In questa dimensione, dalla nostra presenza online dipendono molte relazioni, sviluppi professionali, possibilità commerciali, risultati in ogni campo.

Fin qui è già tutto noto e scontato?

In teoria sì, in pratica questo non si traduce sempre nella capacità di farsi notare davvero sul web.

Sembra ormai assodato che non basta esserci, su internet, tutto dipende da come e quanto ci siamo quindi da quale appeal abbiamo e da quali esiti otteniamo.

In verità rilevo ogni giorno che non è affatto assodato. Si sa, forse, ma non si sa come fare o non si fa abbastanza, per mettere in pratica il principio e godersi l’opportunità.

Si investe ancora troppo poco in comunicazione! Difficile da credere eppure è così. Molti credono ancora di risparmiare denari con il fai da te, con qualche volenteroso che vanta un po’ di creatività, con una manciata di logori slogan o con le magie di cellulari et similia che promettono foto e video perfetti.

Ecco, diciamo che per farsi notare sul web sarebbe buona regola affidarsi a seri professionisti che producano contenuti…a prova di esigenza e desiderio! Testi, video, immagini concepiti e realizzati con conoscenze e competenze fondamentali, insomma.

 

Premesso questo direi che il punto successivo può essere: conosci davvero bene l’ambito, il settore, l’area, nella quale operi, vuoi operare e emergere?

Anche qui il richiamo ai professionisti è indispensabile! Un professionista della comunicazione (e siamo nel ghostwriting, copywriting, social media management, web marketing, influencer marketing, ecc.) assicura innanzi studio e ricerca.

Per fare la differenza, sono solita dire, bisogna essere differenti. Ma differenti da chi e da cosa? Ecco, occorre conoscere da cosa o da chi differenziarsi per individuare il modo!

 

Farsi notare sul web è un po’ come mettere in evidenza un ago in un pagliaio. Inutile credersi così geniali o super originali o tanto superiori alla media senza prima essersi veramente confrontati con il contesto. Ma il contesto non va nemmeno inquadrato come un ostacolo insormontabile, un avversario invincibile. Ci offre invece una quantità di informazioni, stimoli, orientamenti di cui fare molto tesoro!

Questo concetto ci apre a due ulteriori passaggi: la direzione che il contesto può indicarci e le peculiarità che riusciamo a ritagliarci per andare a implementarlo, colorarlo, diversificarlo con la nostra presenza online!

Di cosa passiamo dunque ad occuparci in modo chiaro, intenso e approfondito?

Del nostro profilo umano, culturale, sociale, professionale.

Farsi notare sul web cosa significa?

Proporre il nostro profilo in modo accattivante, individuare bene il target cui farlo notare, dargli contenuti importanti, offrire utilities a chi lo incontra? Qui arriviamo alla motivazione! In sostanza per cosa vogliamo farci notare?

Quale riteniamo siano i nostri punti di forza? Cosa crediamo possa davvero rappresentare un amo di interesse? Quali caratteri possiamo spendere? Perché dovremmo richiamare l’attenzione?

Affrontare questo passaggio non è solo imprescindibile e determinante…è anche illuminante, credetemi!

Vi aspetto per la prossima puntata.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *