Qualche mese fa navigando sul web ho scoperto una serie di articoli che mi danno tra i migliori ghostwriter italiani…

E così faccio anche la mia comparsa in Wikipedia alla voce ghostwriter.

Che dire?!

Non so chi ringraziare e spero di meritare la valutazione. Sicuramente una bella emozione!

In Italia la figura del ghostwriter non è particolarmente nota. Non raggiungiamo (neanche lontanamente!) i guadagni dei colleghi americani eppure siamo la tastiera segreta di molti, moltissimi autori. Viviamo appassionatamente nell’ombra e arriviamo in libreria senza la ‘gloria’ del nome in copertina. Del resto siamo anche la penna ‘magica’ (e segreta) di tanti discorsi, relazioni, blog, post sui social media.

Il riconoscimento nel quale mi sono imbattuta per caso fa il paio con il ringraziamento entusiasta dei committenti soddisfatti e io, davvero, sono felice.

È proprio un privilegio fare il lavoro che amo e trovare apprezzamento per il servizio reso. Wow!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *