Se pensavi bastasse una vetrina o la targa di uno studio per essere trovato da potenziali utenti interessati ti sbagliavi. Parlo a te che hai un negozio, un banco al mercato, una bottega artigianale, una piccola attività autonoma. Parlo a te che sei stato abituato a una visione local. Una visione oggi più che superata e che ti ha imposto il salto: hai dovuto diventare SOCIAL. Pandemia, lockdown e limitazioni

Io sono una patita di articoli di cancelleria, sono fan sfegatata di notebook, penne punta 1,6, quaderni B5, diari, evidenziatori, pennarelli e agende giornaliere. Sono anche una che scrive in continuazione, naturalmente. TO DO LIST Non potrei mai saltare una lista da spuntare. Non potrei mai non prendere appunti. Non potrei mai rinunciare all’esercizio delle bozze. Non potrei mai non segnarmi appuntamenti e programmi. Nel fiorire di agende, planner e

Come un mantra, in rete corre da anni il tam tam dei “contenuti di valore”. CONTENT IS KING: certo, il contenuto è sovrano. Le vie della comunicazione e del marketing devono onorare e rispettare 👑Sua Maestà IL CONTENUTO. La regola vale online e offline ma è chiaramente il web che l’ha portato chiaramente alla ribalta soprattutto negli ultimi anni grazie alla miriade di CONFEZIONI che contempla e offre. Contenuto è

Ero una ragazzina quando, davanti a un appuntamento al quale sarei mancata, mi è stato detto: «ciò che è rinviato, non è perso.» Oggi giurerei che quell’anziano parente lo disse soltanto per confortarmi ma la vita mi ha insegnato che non è così, che CIO’ CHE RIMANDIAMO PUO’ ESSERE PERSO PER SEMPRE. Domani potremmo non esserci. E se anche ci fossimo potremmo non essere più in condizioni di vivere ciò

L’arte della scrittura e della comunicazione si dice renda le storie immortali. In effetti sappiamo ciò che ci è stato narrato, ciò che abbiamo letto. E oggi più che mai viviamo di ciò che COMUNICHIAMO. Tutto avrebbe un tempo breve se non fosse tramandato attraverso uno storytelling. D’altra parte, nell’era delle parole, siamo consapevoli del loro potere e del loro fascino. Un potere e un fascino, quello delle parole, che

C’è presunzione a presentarsi come ghost-writer, copy-writer e content-writer insieme? Mai presunzione ma entusiasmo della sfida sempre!   Intanto chiariamo che il ghost writer è solitamente inteso come scrittore fantasma di libri altrui ma un ghost writer può scrivere per conto terzi qualsiasi testo destinato alla carta o al web quindi testi per siti o blog, comunicati, lettere, relazioni, presentazioni. E, sempre nell’ombra, può produrre i contenuti testuali delle pagine

Ciascuno ha il suo perché. Forse i motivi e le spinte sono davvero infiniti. Da ghostwriter posso però dire che per molte persone scrivere un libro è affermare la propria esistenza, la propria visione di qualcosa, il proprio immaginario. Qualcosa che viene avvertito come una necessità e un desiderio insieme. Una necessità e un desiderio che comprendo pienamente. Sempre. Lo comprendo perché in fondo ho fatto di entrambi professione. Lo

Se stai pensando a come gestire i social è perché hai capito che sono importanti per potenziare e migliorare la tua visibilità online, aiutare il tuo business, portare traffico al tuo sito. Questo dovrebbe innanzi tutto significare che hai appunto a cuore la tua credibilità, la tua azienda, la tua attività e che ritieni utile investire risorse per raggiungere lo scopo… Considerando corretta questa premessa, dovresti escludere immediatamente le gestioni

Avrete tutti notato che nell’ultimo mese, tra il lockdown e le prime avvisaglie di allentamento, la pubblicità si è profilata con connotati netti: la grande reclame delle meraviglie dell’e-commerce e di tutti i servizi online il tono delle emozioni più calorose, avvolgenti e rasserenanti la promozione del made in Italy Lo storytelling è diventato avvincente, commovente, confortante. Fa leva sui sentimenti e gli stati d’animo, cerca di intercettare i desideri

Caro piccolo imprenditore, caro negoziante, caro professionista, caro artigiano, i tempi cupi della pandemia probabilmente non sono ancora finiti. Ora sei alle prese con il down economico. Le carenze di liquidità, la paura di una contrazione dei consumi, le incertezze sul futuro, sono problemi reali che non si possono risolvere solo con una buona dose di ottimismo. Lo so bene. Ma so altrettanto bene che, proprio nelle difficoltà, non bisogna