Keet & More ovvero la band italiana più country folk del momento. Una vivacissima chiave di remember con note blues, uno stile travolgente e una musica a ritmo yeah! Tre ragazzi che macinano strada e canzoni da quando non avevano la barba, freschi e pimpanti come primavere dello scenario artistico, profondi e sanguigni come le loro note.

Lorenzo, Luca e Mario sono strepitosi davvero. Ho parlato a lungo con loro e li ho ascoltati live ieri sera al Twiggy di Varese. Simpaticissimi, colti, aperti e appassionati. Praticamente una forza della natura. Strumenti e voci che spaccano, bisogna proprio dirlo.

Si impongono con un genere di nicchia, pensavo. In realtà il loro approccio al country ricerca e trasmette un ritmo e atmosfere allargate, moderne, trasversali. Piace, convince, coinvolge. Forti di una solida preparazione e di anni di esperienze individuali e di gruppo, i Keet & More sono i giovani che vantano un background di tutto rispetto, hanno le idee chiare e un’energia da animali da palco.

Belli, originali e simpaticamente irriverenti. Dolci e grintosi insieme.

Evviva.

Nel panorama italiano possono emergere stili differenti e farsi largo talenti inconsueti. Al di là del pop, del rock o del rap. C’è del genio, in effetti, che può regalarci molte emozioni e loro, i Keet & More, lo esprimono in modo potente.

Dopo il primo EP Stra (Keet&More!) escono con il singolo Moody Mama e ora finalmente con l’opera compiuta Overalls.

Date in tutta Italia e a brevissimo grandi appuntamenti oltralpe, in Germania.

Laureati o in procinto di laurearsi, cosa faranno “da grandi”, i Keet & More?

Lorenzo, Luca e Mario il sogno nel cassetto di una professione da super band ce l’hanno ma, con i piedi per terra di chi si sta sudando tutti i risultati a piccole tappe, si assicurano anche un futuro alternativo. Che dire? Bravi, maturi, poliedrici.

Del resto si vede e si sente: sono cavalli di razza e, comunque vada, nella vita avranno successo!

All songs are written and recorded by Keet & More. E non solo, sono anche produttori, insieme a Claudio e Flavio Zampa. Notevoli le scelte fotografiche di Matteo Casilli e il graphic design di Luca Del Rosso. Chi altro ricordare? Alessandro Martinelli – Aloha Dischi – per label, booking e management.

Amano quello che fanno, i Keet & More…per questo sono capaci di scelte coraggiose.

Buon tutto, Lorenzo, Luca e Mario. Continuate a divertirvi e a divertire. Le buone sonorità, le buone voci, le buone idee, meritano rosei orizzonti!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *